Marco Tronchetti Provera, una delle figure di maggior spicco del panorama imprenditoriale italiano. Nato a Milano nel 1948, oggi è Amministratore Delegato di Pirelli, una delle principali aziende italiane produttrici di pneumatici. Una vita, quella di Tronchetti Provera, che ha visto luci ed ombre, un po’ come per tutti, d’altronde.

Manager capace ed esperto, tanto da essere stato in grado di risanare un gruppo, Pirelli, che prima della sua guida era in forte crisi economica, Tronchetti Provera ha sempre fatto dell’onestà e della coerenza il suo punto saldo. Questo modo di vivere e di fare le cose gli è valso il rispetto del mondo imprenditoriale e non solo.

Un po’ come accadde in occasione del processo per lo scandalo Telecom in cui venne coinvolto qualche anno fa.

In tale processo l’imprenditore milanese fu condannato in primo grado, salvo poi non vedere mai la pena applicata nell’attesa dell’appello, il quale non è mai arrivato causa decadenza dei termini. Nonostante questo, lo stesso Tronchetti Provera ha deciso di rifiutare la decadenza e procedere comunque in appello perché la decisione dei giudizi era “moralmente inaccettabile”. Egli ha avuto ragione e venne completamente assolto per insussistenza del fatto.

Eccellente comunicatore, Marco Tronchetti Provera è un leader indiscusso, una di quelle persone che sa cosa vuole e sa cosa fare per poterlo raggiungere. Inoltre, è in grado di vedere più lungo di altre persone, e questo dal punto di vista imprenditoriale, fa la differenza.

E’ stato il caso, ad esempio, della decisione di vendere Pirelli ai cinesi di Chem China. L’obiettivo dichiarato è stato quello di voler salvare l’azienda italiana e i suoi dipendenti dalle possibili acquisizioni di concorrenti più grandi ed importanti. Questo anche in considerazione del fatto che l’attività di sviluppo delle gomme rimarrà in Italia, come da accordi “di ferro”.

Criticato per la sua decisione, Tronchetti Provera l’ha invece sempre difesa e si è detto consapevole dell’importanza della cosa. Solo il tempo dirà se la scelta è stata corretta o meno.

Dal punto di vista privato, Marco Tronchetti Provera è sposato con Afef Jnifen, conduttrice televisiva tunisina naturalizzata italiana, un’unione salda che va avanti dal 2001.

Attivo anche nel campo sportivo, Tronchetti Provera è, con la “sua” Pirelli, main sponsor dell’Inter e fornitore unico delle gomme per la Formula 1, la principale corsa automobilistica di automobili. Con il team calcistico di Milano, di cui Marco è appassionato tifosi, il sodalizio va avanti da oltre 20 anni e proseguirà almeno fino al 2016. Dopo quella data, in cui scadrà l’attuale contratto, non si sa ancora se Pirelli continuerà ad operare come sponsor dei nerazzurri: la questione principale sono i risultati calcistici che negli ultimi anni sono venuti un po’ a mancare. Sembra che quest’anno potrebbe essere quello buono, la “cura Thohir” e quella Mancini stanno dando i risultati sperati.

Per quanto riguarda la fornitura delle gomme in Formula 1, Pirelli andrà avanti almeno fino al 2018, quando sarà la stagione numero 7 di questo matrimonio. Fino ad ora l’azienda di Milano è riuscita a fornire pneumatici competitivi e sicuri, due delle condizioni fondamentali per poter far parte del “circus”.

Tronchetti Provera, un imprenditore come oggi non ne esistono più, un senso degli affari e del business fuori del comune, in vari campi, che lo hanno portato ad essere una delle persone più in vista nel panorama economico italiano.